Consiglieresti ShopAlike.it a qualcuno?

Assolutamente no
0
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
Assolutamente sì
Invia la tua risposta
120
La tua opinione è importante!
Di' la tua
No grazie
Grazie, la tua risposta è stata inviata.
 
E-commerce in Europa
Panoramica, tendenze e opportunità
Nell'estate del 2017 ShopAlike ha contattato 100 dei suoi negozi partner, appartenenti a 13 paesi Europei, con un sondaggio appositamente preparato per capire meglio lo stato, i trend e le opportunità dell'e-commerce nel mercato in cui questi operano. La maggior parte dei negozi appartiene all'ambito abbigliamento, calzature e tessili (58%), seguito da articoli per la casa e arredamento. Anche negozi di altri settori sono rappresentati, come bellezza e salute, gioielli, giochi e sport. Il campione è vario anche per quanto riguarda la grandezza dello shop (il 45% offre tra i 1001 e i 10000 prodotti, il 33% più di 10000, e il 20% tra 1 e 1000). Sono presentati qui di seguito i risultati dello studio
Ottimismo riguardo al futuro
Dallo studio si evince che la maggior parte dei negozi è soddisfatta (31%) o moderatamente soddisfatta (56%) della situazione generale dell'e-commerce nel proprio paese. La maggior parte di loro risulta anche ottimista (52%) e moderatamente ottimista (26%) riguardo allo sviluppo futuro.

Quanto è soddisfatto della situazione generale relativa al mercato dell'e-commerce nel suo paese?

  • insoddisfatto
  • piuttosto insodisfatto
  • moderatamente soddisfatto
  • soddisfatto
  • molto soddisfatto

Quanto si sente ottimista circa lo sviluppo futuro dell'e-commerce nel suo paese?

  • pessimista
  • piuttosto pessimista
  • abbastanza ottimista
  • ottimista
  • molto ottimista
Ostacoli
La presenza di grandi player internazionali assieme al contesto giuridico e fiscale sono, secondo i negozi, gli ostacoli più grandi al business in patria. Quando si considerano invece gli ostacoli che impediscono ai clienti di comprare online, i negozi segnalano maggiormanete la sicurezza dei pagamenti e la mancanza di un contatto fisico con il prodotto, seguito dalla mancanza di una comunicazione pre e postvendita adeguata.

Quale livello di rilevanza attribuisce ai seguenti fattori nell'ostacolare la sua attività nel suo paese?

  • Irrilevante
  • Piuttosto irrilevante
  • Abbastanza rilevante
  • Rilevante
  • Molto rilevante

Quali delle seguenti barriere ritiene più rilevanti nell'impedire che i clienti acquistino online nel suo paese?

  • Irrilevante
  • Piuttosto irrilevante
  • Abbastanza rilevante
  • Rilevante
  • Molto rilevante
Millennials
I millennials sono un target importante per i negozi, e questi ultimi si sono adoperati per raggiungerli usando diverse tipologie di campagna (l'86% ha investito nella presenza sui social media, seguita dal content marketing non video, campagne display dedicate e collaborazioni con gli influencer). Solo il 32% degli shop ha una propria app. Quando si parla di social media, Facebook è ancora predominante (il 90% dei negozi è presente su questo canale), seguito da Instagram (76%) e Twitter (41%).

Quali delle seguenti misure metterebbe eventualmente in pratica per rivolgersi ai millennials?

  • Utilizzato
  • Non utilizzato

Quali canali usa attualmente per coinvolgere i millennials?

  • Utilizzato
  • Non utilizzato
Tendenze
L'83% degli intervistati ritiene che il proprio mercato segua moderatamente le tendenze. Quando si parla di innovazione, la maggior parte dichiara di aver introdotto o di voler introdurre nei prossimi tre anni: metodi di pagamento innovativi (70%), presenza ampliata in differenti canali (70%), uso dei big data (65%), nuove opzioni di spedizione (64%). Solo il 37% dei negozi usa o userà chatbots per la comunicazione con i clienti.

Fino a che punto ritiene che il mercato dell'e-commerce nel suo paese sia al passo con le tendenze odierne?

  • Non è al passo
  • Lo è poco
  • Lo è abbastanza
  • Lo è
  • Lo è molto

Lei offre o intende offrire entro i prossimi 3 anni (risposte positive multiple)

  • Metodi di pagamento innovativi
  • Presenza su diversi canali
  • Big data
  • Nuovi sistemi di spedizione
  • Chatbots
Operazioni transfrontaliere
Il 72% degli intervistati vende all'estero, e il 50% si promuove attivamente sui mercati stranieri. Riguardo alle barriere che rendono difficile l'espansione all'estero, i negozi sottolineano le difficoltà nella spedizione, la competizione e l'adattamento linguistico della piattaforma. Norme troppo restrittive e monete differenti non sembrano rappresentare un problema.

Quali delle seguenti barriere sono più rilevanti nell'impedirle di vendere oltre frontiera?

  • Irrilevante
  • Piuttosto irrilevante
  • Abbastanza rilevante
  • Rilevante
  • Molto rilevante
Feedback
Torna su